Siena e Treviso cercano i canestri della svolta

I toscani contro Varese per dimenticare l’Eurolega. Domani tocca all’Armani con Napoli. Benetton ingaggia Santangelo. Partite su Sky

Oscar Eleni

Importante per tutti, delicatissima per qualcuno come Siena che aprirà le danze contro Varese, questa coppa Italia del basket che per l’ultima volta porta a Forlì le migliori otto del girone d’andata. Dall’anno prossimo organizzazioni a richiesta anche di squadre protagoniste. Hanno spostato l’assegnazione degli Oscar, per le Olimpiadi, ma la palla al cesto, strangolata dalle date, non può permetterselo e s’infila nel programma di Torino 2006 con la speranza di avere comunque almeno un faro, se non la luce che merita una manifestazione del genere. Si inizia oggi, ore 18.15, diretta su Sky come tutte le partite del torneo fino alla finale di domenica pomeriggio, con Varese che sfida Siena a cui serve una grande coppa Italia per dimenticare l’eurolega, rimettersi a correre davvero, cercando armonia di gioco e intenti. Delicata per Recalcati, difficile per Magnano con questa Varese che lontano da Masnago sembra senza sangue.
A seguire un faccia a faccia fra grandi della scuola slava, Repesa e la Fortitudo contro la Roma di Pesic. L’anno scorso fu sorpresa, Bologna fuori con il suo allenatore che sembrava al capolinea, mentre Roma faceva capire di aver ritrovato la vera dimensione, anche se poi la sorpresa Reggio Emilia fermò il trenino.
Domani cominceranno Milano contro Napoli, per l’Armani è l’esame più interessante da quando è arrivato in panchina Sasha Djordjevic, cercando di scordare la delusione dell’anno scorso contro Reggio Emilia, un confronto che ricorda tanto questa sfida. Più intrigante l’ultima sfida quella della Snaidero che adesso fa paura a tutti e la Benetton, rinforzatasi in regia con Matt Santangelo.