Siena fantasma, il Lecce ringrazia e vince

da Siena

Un Siena impalpabile riesce a rianimare un Lecce quasi condannato. La partita è preceduta dallo sventolio di 7mila fazzoletti bianchi in segno di protesta per l’arbitraggio col Chievo. Poi si gioca e Giacomazzi al 2’ sfiora il gol di testa, trovandolo subito dopo. La reazione del Siena non c'è. Rumina un calcio prevedibile che i pugliesi interrompono facilmente. Al 26' Vucinic reclama il rigore per una trattenuta di Colonnese, al 46' Chiesa fa lo stesso su spinta di Stovini. Nella ripresa traversa di Bodgani all'8', quindi tre occasioni leccesi per raddoppiare (due Giacomazzi e una Vucinic) prima dell’espulsione di Colonnese e il raddoppio di Bogdani al 39’. Da libro Cuore Locatelli che ha rifiutato di battere un angolo perché non c’era.