Un Siena inferocito trova metà Albinoleffe

Arriva il Sassuolo galvanizzato dalla rocambolesca vittoria contro il Siena e l’Albinoleffe, per l’ennesima volta, deve affrontare l’impegno affidandosi ai «superstiti». Per un titolare che rientra dopo lunga degenza, Passoni, ce n’è subito un altro, Torri, che va a prendere il suo posto nell’affollata infermeria. Mondonico cerca di gestire la situazione al meglio, confortato anche dalla prestazione di Novara dove la «celeste», seppur sconfitta, ha tenuto testa alla capolista impegnandola come nessun altro sinora in campionato. Contro la squadra di Gregucci, costruita per tentare la promozione in serie A, l’Albinoleffe cercherà di ottenere un risultato positivo, tenendo conto che martedì prossimo dovrà affrontare il Torino in trasferta. Insomma, due partite difficili da disputare con quanto passa il convento. Intanto ha ripreso gli allenamenti, dopo l’intervento ai legamenti del ginocchio, Damiano Zenoni che dovrebbe ricostituire, con il gemello Christian, quella coppia di centrocampo che, molti anni fa, con la maglia dell’Atalanta, riuscì a conquistare la maglia azzurra con Trapattoni ct. Cresce nel frattempo l’interesse intorno a Mattia Valoti, classe ’93, figlio di Aladino, ex cursore di fascia di Atalanta, Piacenza, Vicenza, Verona, Palermo ed attuale ds seriano, studente (con ottimi voti) al liceo scientifico e centrocampista di classe pura che i tecnici indicano come il nuovo Montolivo. Mondonico lo ha mandato in campo a Novara nel finale di match, ma il talento è già nel mirino dei club più titolati, Milan davanti a tutti (gira voce che già al mercato di gennaio il ragazzo potrebbe indossare la maglia rossonera). Queste le probabili formazioni. Albinoleffe: Tomassig; Luoni, Sala, Bergamelli, Piccinni; Zenoni, Passoni, Hetemaj, Regonesi; Foglio (Grossi); Cissè
Sassuolo: Bressan; Rea, Minelli, P. Bianco, Consolini; De Falco, Mangnanelli, Troiano; Noselli, Martinetti, Catellani. Arbitra Gennaro Palazzino, 35 anni, commerciante di Ciampino.