Siena sogna con Guzman Morfeo rilancia il Parma

Paolo Emilio Pacciani

da Parma

Partita da scampoli di fine stagione, quella del Tardini fra Parma e Siena, con un risultato di pareggio che accontenta i toscani (felici della sconfitta del Messina) e non dispiace agli emiliani, che non hanno più nulla da chiedere al campionato.
Al primo vero sole primaverile si sono così sciolte anche le velleità di gioco ed i gol sono nati da episodi isolati. Il Siena è passato in vantaggio grazie ad un clamoroso errore di Ferronetti che, sbagliando il retropassaggio di testa a Bucci, ha permesso a Guzman di colpire indisturbato a sua volta di testa. Inesistente la reazione dei crociati, che solo nella ripresa, con l'inserimento di Bresciano e soprattutto Morfeo, hanno accelerato il ritmo. Fino a quando proprio il fantasista abruzzese ha approfittato di un assist di Corradi per battere di sinistro Fortin e fissare il pareggio.
Da quel momento in poi, era appena il 19', solo sbadigli. In campo e fuori.