A Siena una Turchia a tutto volume

Il territorio, i viaggi, gli itinerari nel mondo da sfogliare, leggere e raccontare. È «Terra di libri», il Salone internazionale del libro che oggi apre i battenti a Siena per accogliere oltre 40 editori italiani e stranieri, scrittori, autorità e rappresentanti del mondo dell’editoria che si sono dati appuntamento al complesso museale Santa Maria della Scala Siena fino all’11 novembre. Taglio del nastro alle 18 con intervento, fra gli altri, di Umberto Broccoli, giornalista Radio Rai 1, e Omer Zulfu Livaneli, scrittore, musicista e icona culturale turca nonchè ambasciatore Unesco per la pace. E sarà proprio Livaneli a dare il via a «Terra di libri» con un incontro pubblico alle 20 al Grand Hotel Continental a cui seguirà anche una performance musicale del poliedrico artista turco che, attraverso parole e melodie, dialogherà con il musicista senese Francesco Oliveto sui rapporti tra musica orientale e occidentale. Tra gli editori presenti a «Terra di libri» con i propri volumi in mostra e vendita, autorevoli rappresentanti italiani come Einaudi, Feltrinelli o Giunti/Touring Club ma spazio anche alle case editrici locali come Betti, Cantagalli e Nuova Immagine così come gli editori stranieri come Compass Map di Londra ed il vasto stand dedicato all’associazione degli editori turchi.