Siena vuol fare 13 per conquistare il record

La piccola soddisfazione di sapere che anche in Mozambico apprezzano quello che scriviamo sulle comiche del basket italiano prima di guardare nella 13ª giornata che, tanto per fare un dispetto, proporrà proprio alla fine, cominciando alle 21 sul campo di Siena, il confronto fra il Montepaschi imbattuto al comando e Lottomatica Roma seconda in classifca reduce da una doccia gelata contro Roanne.
Pianigiani, il giovane esploratore che guida i senesi, vuole la 13ª vittoria per eguagliare l'inizio della Virtus di Messina che nel '97-98, su questo slancio, vinse scudetto ed Eurolega. Gelsomino Repesa prova a credere di essere davvero l'unico in grado di fermare i campioni in carica, nel ricordo di una semifinale scudetto che l'anno scorso portò Roma più vicino di tutti gli altri a chi poi ha dominato la stagione. Siena si è appena esaltata contro l'Olympiakos, Roma appena depressa in Francia prendendo oltre 100 punti. Sembra tutto scritto e sarà per questo che Ferdinando Minucci, l'uomo che ha costruito la bella creatura, pensa persino ad un rinforzo fra i centri perché a stuzzicarlo davvero, vista la pochezza di avversari, è l'Eurolega. Anche Roma dovrebbe pensare a ritocchi importanti perché sotto canestro è senza energia, ma forse sarà la notturna di oggi a chiarire meglio certe cose.
Giornata sfoltita ieri con 3 anticipi e che riprende oggi a mezzogiorno con Olimpia-Virtus, Milano contro Bologna, un classico dei tempi andati per squadre che arrancano. La Virtus sarà senza Michelori che qualcuno vede di ritorno a Milano, e senza Giovannoni. Milano presenta Conroy e dopo Bulleri teme di perdere anche Gallinari perché, se Armani non interverrà subito, alla porta bussano i grandi club europei, molto più interessanti oggi della NBA vista la fine che sta facendo Belinelli messo ai margini da Golden State.