Sigaretta negata Torna al bar armato d’ascia

Non ha fortunatamente provocato feriti il colpo di testa di un uomo che ha aggredito con un’ascia due persone al bar Andreone di via Padova 281. Una rabbia scaturita, apparentemente, dal rifiuto di una sigaretta. L'uomo è stato arrestato per tentato omicidio e resistenza. L’episodio è accaduto l’altra sera e ha portato dietro le sbarre Salvatore Grancagnolo, 53 anni. L’uomo non risulterebbe in cura per problemi mentali anche se ritenuto una persona «problematica». Quattro anni fa, nello stesso bar, si era infatti presentato con una pistola giocattolo e aveva minacciato gli avventori. L’altra sera, invece, dopo aver chiesto una sigaretta al figlio del titolare, un ventisettenne, e aver ottenuto un rifiuto, è andato via minacciando di morte il giovane. Poco dopo è tornato con un'ascia e ha cominciato a vibrare fendenti tra gli avventori. È partita una richiesta di aiuto al 113 e dopo pochi istanti sul posto è arrivata una volante ma l’uomo si è scagliato anche contro gli agenti che a fatica sono riusciti a bloccarlo. A casa sua sono stati trovati una mannaia e una scacciacani.