Siglato codice etico tra governo e associazioni di categoria: chi beve non può guidare

Roma - Il Governo e le associazioni di categoria (tra cui l'Assointrattenimento) hanno firmato un codice etico di autoregolamentazione per individuare all'ingresso delle discoteche chi sia il guidatore, per il quale saranno vietati gli alcolici. Le discoteche non faranno inoltre sconti sulla vendita degli alcolici. Il ministro dell'Interno, Giuliano Amato, nel presentare insieme a Giovanna Melandri il codice etico, ha annunciato che aumenteranno di 5 volte i controlli e che questi controlli "riguarderanno sia gli alcolici sia le droghe".