Il silenzio del convento

Abituati a film ricchi di effetti speciali, di rumori, di trame complesse, di dialoghi non sempre intelligenti, potremmo essere spiazzati da un titolo come Il grande silenzio, il bellissimo documentario, presentato a Venezia, che mostra, allo spettatore, alcuni mesi di vita nel monastero della Grande Chartreuse, nelle Alpi francesi. La parte riservata agli extra è adeguata, quanto a qualità, al film allegato. In un disco a parte, infatti, potrete trovare molte informazioni supplementari sulla vita dei certosini come, ad esempio, quelle sulla giornata tipo che inizia, mentre il mondo dorme, con la sveglia e la preghiera in cella per finire, verso le 19.30, con il meritato riposo. Non solo: potrete ascoltare un vero ufficio delle letture, cogliendo così l’essenza di uno stile di preghiera, per certi versi, unico. Addirittura, potrete beneficiare di una galleria audio contenenti suoni e rumori tipici di una Abbazia: dall’arrivo del pranzo in cella alla campana nella notte fra le Grandi Scalinate. Completa il titolo anche un intervento del Cardinale Paul Poupard.