Silenzio della squadra Rissa in tribuna stampa

Il clima è ancora quello teso ed il silenzio stampa non viene tolto. Anzi tutti in ritiro, anche se con un permessino di 48 ore. Il pareggio tra Spezia e Triestina non limita la situazione di tensione che vive lo spagliatoio e la società bianconera, un nervosismo che si vive anche in tribuna stampa dove un battibecco tra giornalisti richiede l'intervento di tutte le forze dell'ordine disponibili tra i sedili dei vip, in testa il questore, per portare alla calma. In sala stampa c'è più attesa che altro, dello Spezia si presenta solo il presidente Pino Ruggieri.
Presidente, non sperava più nel punticino? «Sono sincero, dopo 5 palle gol per noi incominciavo a scoraggiarmi».
Come spiega i 2 gol in 7 minuti? «Non è questione di testa spaesata, i due gol sono stati due errori individuali di Mondini, era alla seconda partita con noi e non è ancora affiatato con il reparto».
E in attacco? «Ho visto i ragazzi scendere in campo con lo sguardo giusto. Speriamo di recuperare Varricchio per Crotone».
Adesso lo Spezia è atteso sabato a Crotone e martedì a Pescara. «Sì, a Crotone sarà davvero una battaglia, sinceramente penso che dovremmo farcela ad agguantare i 3 punti più a Pescara che a Crotone».
Il presidente della Triestina Stafano Fantinel elogia il tifo aquilotto: «Lo sapevo che i tifosi spezzini erano caldi, ma oggi mi hanno davvero affascinato, è grazie al calore del tifo che lo Spezia ha riagguantato il pari».