«Silvio? Negli Usa sarebbe eleggibile»

Milano. «Silvio Berlusconi sarebbe eleggibile negli Stati Uniti anche se con qualche difficoltà». Crolla così uno dei «totem» della sinistra italiana. Soprattutto perché a dirlo è l’ex vicepresidente Usa Al Gore. In un’intervista che sarà pubblicata domani sul Corriere della Sera Magazine il premio Nobel per la Pace si esibisce anche in un insospettato endorsement per il sindaco di Milano Letizia Moratti: «Sono un suo convinto sostenitore, ha fatto un gran lavoro sull’ambiente».