Simbolo cambiato, Storace riammesso

Roma. Per dieci nuovi simboli elettorali si riapre la partita: ricusati per decisione del ministero dell’Interno, sono stati ripresentati con una nuova grafica e sono stati riammessi. Fra tutti spicca il simbolo de «La Destra-Fiamma Tricolore», di Francesco Storace e Daniela Santanchè. Rispetto al precedente, il nuovo simbolo ha lo sfondo completamente azzurro, compare il nome di «Santanchè presidente» e l’icona della fiamma tricolore è stata spostata sopra la scritta «La Destra». Nuovo simbolo anche per Willer Bordon e Roberto Manzione, dell’Unione democratica per i consumatori.
Per altri 11 simboli (in tutti i ricusati erano stati 21) invece si conferma l’esclusione, a eccezione di quelli che hanno fatto opposizione in Cassazione, la quale ha 48 ore di tempo per decidere nel merito. È il caso della Democrazia cristiana di Giuseppe Pizza e della Dc di Angelo Sandri che si contendono la scudo crociato.