Simeone nuovo allenatore del Catania Subentra all'esonerato Giampaolo

L’argentino Diego Pablo Simeone è il nuovo allenatore dei rossoazzurri fino al 2012. Intanto Ruud Gullit ci prova in Cecenia

Catania - L’argentino Diego Pablo Simeone è l'allenatore del Catania. Il nuovo tecnico dei rossoazzurro ha firmato un contratto valido fino al 30 giugno del 2012. L'ex Lazio e Inter e il suo staff saranno presentati alle 13 durante una conferenza stampa nella sede sociale del Catania

Giocatore Argentino di Buenos Aires, 40 anni, Simeone ha alle spalle una lunga e onorata carriera da calciatore, testimoniata da ben 106 presenze in nazionale. Messosi in luce in patria nel Velez, il "Cholo", come è soprannominato da sempre, ha giocato in Italia con le maglie di Pisa, Inter e Lazio. Noto per il suo temperamento, il "Cholo" è sempre stato un "allenatore in campo": non sorprende infatti che Simeone, chiusa la carriera nel 2006 con il Racing di Avellaneda, abbia intrapreso subito il percorso da allenatore nella stessa società.

Allenatore Passato alla guida dell’Estudiantes ha vinto con i biancorossi il campionato di Apertura del 2006 facendo il bis con il River Plate nel 2008, quando si è aggiudicato il titolo di Clausura. Meno fortunata l’esperienza al San Lorenzo, cominciata nell’aprile del 2009 e conclusasi un anno più tardi con l’esonero. È alla sua prima esperienza da allenatore in Italia.

Gullit all'avventura L’ex centrocampista del Milan è stato ingaggiato dal Terek Grozny, la squadra della capitale cecena che gioca nella massima divisione russa. La notizia della firma del contratto è stata data da Ramzan Kadyrov, il giovane e controverso presidente della repubblica caucasica. "Siamo molto felici e crediamo che Gullit saprà raggiungere gli obiettivi che la squadra si è data per la stagione 2011", ha dichiarato ieri sera Kadyrov, secondo quanto riporta Interfax. Fondato nel 1946, il Terek Grozny negli anni novanta venne sciolto più di una volta a causa della guerra, ma nel 2004 divenne una sorta di simbolo della "normalizzazione" possibile, vincendo la Coppa di Russia malgrado non giocasse nella prima divisione: mai accaduto in Russia. Ora, Kadyrov, che è anche il presidente della squadra, spera in un grande rilancio. Gullit, oggi 48enne, ha firmato per 18 mesi