Simona Ventura: «Volevo mollare ora sono rinata»

«Per un attimo ho pensato di mollare tutto. Volevo lasciare la televisione per scappare dai velenosi pettegolezzi che avrebbero potuto distruggere me e la mia carriera». Simona Ventura, in un'intervista a Gente in edicola oggi, racconta la fine del suo matrimonio e la sua reazione agli attacchi sulla presunta relazione con Giorgio Gori. «La guerra di nervi contro di me è stata sottile e intensa. Sarebbe bastato che avessi risposto a una delle mille provocazioni e sarei morta. La mia carriera finita per sempre. Ma io avevo un vantaggio: conoscevo i miei nemici. Sapevo che, se avessi retto all'urto, sarei rinata un'altra volta». Quanto alla sfera sentimentale, Simona dice: «Per otto anni mi sono dedicata solo a mio marito, poi anch'io sono andata in crisi. Ora ho deciso di regalarmi un'altra possibilità. Un amore complice: che non si spaventi davanti alla mia esuberanza». E sul chiacchierato rapporto con Gori precisa: «Giorgio per me è un grande punto di riferimento. Fra noi c'è sempre stata una complicità istintiva, che produceva risultati sul piano professionale».