Simply Red, pop suadente con le seduzioni del soul

Tornano i Simply Red con il loro suadente, melodioso pop-soul e con la voce gentile di Mick Hucknall. Senza tuttavia, rispetto al decorosissimo passato del gruppo inglese, quell’alcunché di nuovo che possa inserire questo Stay tra le pietre miliari della musica popolare. Insomma, buon disco, lieve e comunicativo, ricco di sfumati stati d’animo e di colori acquarello - pur con qualche nervosa eccezione, vedi They don’t know o Oh! What a girl - fin dall’iniziale The world and you tonight, con la sua morbida cantabilità. Disco, in più, confezionato con indefettibile sagacia, per propiziarne il gradimento da parte d’un pubblico meno interessato allo spessore e alle emozioni veementi: arrangiamenti catturanti, melodie a pronta presa, scrittura garbata, secondo una sintassi pop aperta a decantate seduzioni soul.

Simply Red Stay (Simplyredcom- Edel)