SINCRONIZZIAMO GLI OROLOGI

Tutti d’accordo su una cosa soltanto: l’azzurro Giorgio Rocca, sceso sabato nello slalom con il pettorale numero 1, è uscito di pista dopo una manciata di secondi. Quando, però, si è trattato di quantificare il tempo della permanenza in pista, ecco che per inseguire la precisione si è passati al pressappochismo. Tra i colpevoli ci mettiamo anche noi de «il Giornale», allineati ai colleghi delle altre testate. Qui a fianco si vede come si sia arrivati dai 33 secondi del «Corriere della Sera» ai 38 nostri, passando attraverso i 34 di «Repubblica» e i 35 della «Gazzetta dello Sport». La prossima volta, sincronizziamo gli orologi.