Sindacati in piazza durante l’opera

Come è ormai tradizione, la Confederazione unitaria di base (Cub) sarà in piazza della Scala domani per protestare per le condizioni di lavoratori, precari in primis, e pensionati. «Il presidio - spiega il sindacato in una nota - inizierà alle 15.30 e proseguirà per gran parte dello spettacolo». «Cambiamo la musica»: è il motto della giornata di manifestazione di Sant’Ambrogio in cui i sindacati «chiedono salari europei con rivalutazione automatica all’aumento dei prezzi, taglio delle tasse su salari e pensioni riducendo la prima aliquota Irpef al 18%, lavoro stabile con l’abolizione delle leggi 30 e del pacchetto Treu e il rilancio della previdenza pubblica». In piazza ci sarà anche una delegazione di operai dell’Alfa Romeo di Arese.