Il sindacato giornalisti difende il magistrato invece del giornalista

E nella querelle tra le toghe e il direttore del Tg1 Augusto Minzolini il sindacato dei giornalisti si schiera con... le toghe. Nello specifico col procuratore di Palermo, Antonio Ingroia, al quale il segretario dell’Usigrai (sindacato dei giornalisti Rai) Carlo Verna ha presentato le scuse a nome dei colleghi del servizio pubblico. Per cosa si è scusato? Per l’editoriale dei giorni scorsi, in cui Minzolini ha «osato» prendere posizione a favore della riforma delle giustizia. Fare editoriali è un diritto di ogni direttore, ma tant’è. L’Usigrai ha dichiarato che il «servizio pubblico non riesce più a garantire il pluralismo delle opinioni, e allora il sindacato si organizza per dare voce a chi non l’ha avuta»: così è stato annunciato «Diritto di replica», un’iniziativa messa a punto con la Fnsi (il sindacato dei giornalisti italiani) che si terrà mercoledì prossimo a Roma. E chi sarà invitato all’evento? Ma Ingroia, ovvio.