Sindacato di polizia pronto a scendere in piazza

Il segretario Tonelli: faremo una raccolta di firme per invitare il deputato alle dimissioni

da Milano

«Pronti a scendere in piazza». Lo ha annunciato il Sap, Sindacato autonomo di polizia, nel corso di una conferenza stampa svoltasi a Bologna alla quale erano presenti anche esponenti politici locali del centrodestra. L’intenzione del sindacato è di fare manifestazioni di piazza a Bologna e in altre città d'Italia contro l'elezione di Sergio D'Elia a segretario della presidenza della Camera dei deputati. Il segretario nazionale del Sap Gianni Tonelli ha annunciato anche l'intenzione di raccogliere firme e spedire cartoline a D'Elia invitandolo a dimettersi.
Il segretario del Sap ha ribadito che «davanti a questa nomina non possiamo che indignarci, e non perchè contrari al principio di rieducazione e reinserimento sociale di ex detenuti, ma perché è inaccettabile che quello che fu un esponente di punta della colonna toscana di Prima Linea, responsabile dell'omicidio di un giovane poliziotto quale era Fausto Dionisi, si trovi oggi a rivestire un ruolo politico di primo piano». Il principio di legittimità, sotto al quale si è voluta far passare la nomina di D'Elia - ha continuato - non corrisponde a quello della giustizia». Perciò - ha affermato Tonelli - chiediamo l'intervento del legislatore affinché queste aberrazioni non avvengano più. Sarebbe opportuno che gli effetti accessori della pena, che hanno consentito all'ex terrorista di ricoprire il ruolo di segretario della Camera, non venissero a cadere per reati gravi come quelli di cui lui si è macchiato. Vorrei sapere - ha concluso Tonelli - se chi oggi difende strenuamente questa persona sarebbe tanto contento di vedere seduti alla Camera i responsabili della strage del 2 agosto dell'80».