Il sindacato si oppone al collocamento

Fincantieri, il gruppo cantieristico guidato da Giuseppe Bono, è attivo nel settore civile e in quello militare. Realizza infatti tutte le unità della Marina. Controllata quasi integralmente da Fintecna (oltre 98%), ha registrato nel 2006 un valore della produzione di 2,4 miliardi di euro e un utile di 58,7 milioni. Non ha debiti e vanta un portafoglio ordini di 10,2 miliardi di euro. Il governo ha approvato un collocamento in borsa del 49% del capitale da effettuare nel 2008, per reperire 400 milioni, la metà di quanto previsto dal piano industriale triennale che il management considera irrinunciabile per mantenere l’azienda competitiva. Ma l’ala dura dei sindacati e dei partiti di governo si oppone al collocamento e al piano industriale.