Il sindaco di Acqui: «Terme e vino buono accoglieranno i giocatori bianconeri»

Il sindaco di Acqui Terme, la località che dovrebbe ospitare la Juventus per la prima parte del ritiro estivo, rilancia la propria accoglienza garantendo alla Signora che «troverà il modo di rigenerarsi nelle calde acque termali» del Monferrato. Il messaggio del primo cittadino, Danilo Rapetti, invita alla distensione e alla sdrammatizzazione: «Al di là delle pur preoccupanti notizie che si leggono in questi giorni, non bisogna anticipare giudizi che competono solo alla giustizia sportiva e a quella ordinaria. Per rispetto ai tifosi e ai giocatori della Juve, che con la loro passione e il loro impegno hanno da sempre reso grande la squadra, la Città di Acqui Terme intende accogliere con ancora più convinzione il ritiro della Juventus. La Città è pronta ad accogliere tifosi, giocatori e dirigenti della nuova dirigenza con una serie di nuove attrezzature sportive all'avanguardia, un'offerta lusinghiera e servizi per la stampa di sicura eccellenza, uniti alla qualità del vino e ai prodotti della sua terra». Il sindaco precisa anche che si sta lavorando a una celere definizione degli ultimi dettagli del contratto, che regola gli aspetti logistici ed economici del ritiro.