Il sindaco: «Chiedo scusa alla ragazza violentata»

Dopo il dietrofront, il sindaco di Montalto di Castro (Vt), Salvatore Carai, autore della delibera che anticipava le spese legali ad alcuni ragazzi accusati di aver stuprato una 15enne di Tarquinia, chiede scusa alla vittima con una lunga lettera agli organi di stampa. La delibera fu ritirata in seguito alle polemiche scoppiate sui media e nel mondo politico. «Non ho mai pensato che il mio intervento potesse in qualche modo, seppure indiretto, arrecare ulteriore sofferenza a una ragazza già duramente provata. Se questo è accaduto, al di là dei nostri intenti e della nostra volontà, me ne scuso con lei e la sua famiglia, alla quale va tutta la mia solidarietà di sindaco, di uomo e di padre».