Il sindaco «Chinatown, via all’isola I controlli sono severi: cento multe al giorno»

L’isola pedonale in via Paolo Sarpi sembra sempre più vicina. Almeno a parole. Raggiunto il primo traguardo, il 17 novembre scorso, della creazione di una zona a traffico limitato, accessibile solo alle auto dei 1.200 residenti e ai mezzi per carico e scarico - la via, infatti, è stata chiusa agli autobus, il 43, e ai taxi - si guarda al futuro. Ovvero quell’isola pedonale che tarda ad arrivare. Ieri il sindaco Moratti, che ha fatto una breve passeggiata a Chinatown per partecipare alle iniziative organizzate per le ultime due domeniche prima di Natale dalle associazioni dei commercianti e dal Comune, ha parlato di un’accelerazione del processo. «Entro la fine del 2009 - ha annunciato - saremo pronti per dare il via ai lavori. Siamo partiti con una ztl sperimentale per vedere che effetti avrebbe avuto sul traffico nelle vie limitrofe, ma se i commercianti, che abbiamo convocato con i residenti per il 15 gennaio, ce lo chiederanno, valuteremo la possibilità di accorciare i tempi».
Ai residenti che si lamentavano per la totale mancanza di rispetto delle nuove norme da parte dei grossisti cinesi la Moratti ha risposto: «Fino ad oggi facciamo una media di 100 multe al giorno».