«Il sindaco ci imbavaglia»

«Il sindaco di Vado vara il referendum affinché i cittadini possano esprimersi sull’operazione Maersk mettendo addirittura a disposizione la macchina comunale, mentre il sindaco di Varazze, dello stesso colore politico vedi Partito Democratico, da 5 mesi avversa il referendum richiesto dai cittadini per decidere sull’operazione immobiliare sulle aree retroportuali che prevedeono anche la realizzazione di un hotel». Sono furiosi i cittadini del comitato per il referendum di Varazze dopo che si sono accorti delle diversità di comportamento tra i due primi cittadini. «Il sindaco di Varazze - spiega Andrea Valle, del comitato -, evidentemente non crede che le opinioni dei suoi concittadini siano degne di attenzione». «È ovvio - continuano - che i cittadini che hanno firmato per il referendum sono preoccupati e tentano di frenare la corsa al cemento, tuttavia nonostante il chiaro desiderio dei cittadini la giunta comunale continua a far finta di niente e non li ascolta».