Il sindaco di Latera si impicca in Comune

Il sindaco di Latera, un piccolo paese del Viterbese, si è ucciso impiccandosi a una trave della segreteria comunale. Il suicidio di Franco Dinarelli, 46 anni, è stato scoperto dalla moglie che non vedendolo tornare a casa e notando alcune luci del municipio accese, è salita negli uffici per cercarlo. I carabinieri della compagnia di Tuscania hanno trovato su una scrivania un biglietto. Il corpo del sindaco è stato trasportato nell’obitorio dell’ospedale di Viterbo, dove oggi sarà eseguita l’autopsia. Dinarelli, geometra, militava nell’Udc e guidava una giunta di centrodestra.