Il sindaco «mangia la foglia» al parco Sempione

Una domenica all’insegna del gioco e del rispetto per l’ambiente. Sul modello delle grandi capitali europee, Amsa ha organizzato ieri l’iniziativa «Mangia la Foglia», una raccolta straordinaria di foglie al parco Sempione, la più grande area verde del centro città. Decine di dipendenti dell’azienda si sono messe al lavoro a partire dalle 9 insieme alle famiglie di milanesi che hanno voluto contribuire alla pulizia del parco. Rastrello in mano anche per il sindaco, Letizia Moratti, che è arrivata intorno a mezzogiorno e ha ringraziato tutti gli operatori dell’Amsa e in particolare quello che alcune settimane fa aveva sventato un tentativo di stupro ai danni di una giovane in zona Navigli. «Vogliamo una città sempre più verde e sempre più “dei milanesi“ - ha detto il sindaco -. Iniziative come questa dimostrano come sia importante sensibilizzare ciascuno sulla responsabilità, anche individuale, nella cura del nostro verde». La Moratti ha quindi ricordato che in pochi anni in città è stata incrementata la superficie verde, con circa due milioni di metri quadrati, oltre a un aumento degli alberi, da 170mila a 240mila, e alla realizzazione di sette nuovi boschetti tematici agli ingressi principali della città (via Benedetto Croce, via Novara, Pertini, De Finetti, Tangenziale Est-svincolo Cascina Gobba, viale Suzzani e viale Enrico Fermi). É stato un primo intervento di forestazione urbana che ha coinvolto sette aree della città per un totale di circa quindici ettari e 20mila nuovi alberi. I boschetti sono dotati di un’apposita cartellonistica didattica per i cittadini e le scuole, per seguire il percorso di crescita di alberi e arbusti.
Per ogni dipendente impegnato ieri, Amsa devolverà una quota per l’organizzazione del nuovo reparto pediatrico dedicato alle cure dei bambini affetti da gravi malattie e ricoverati all’ospedale San Raffaele. La mattinata si è conclusa con una castagnata in piazza del Cannone, che si aggiunge alle quaranta già organizzate dall’assessorato alle Aree Cittadine guidato da Andrea Mascaretti (presente all’iniziativa) e che proseguiranno fino a domenica prossima.
Alla festa-raccolta al parco Sempione ha partecipato attivamente anche il presidente di Amsa Sergio Galimberti, con rastrello e indosso la pettorina con i colori dell’azienda. «La grande partecipazione dei dipendenti, dei loro parenti e amici, che hanno aderito senza esitazione a questa iniziativa di festa e di solidarietà - ha sottolineato -, è stato un atto d’amore innanzitutto nei confronti di Milano ma anche, lasciatemelo dire, nei confronti dell’azienda che ho l’onore di rappresentare. E’ stata una bella dimostrazione dello spirito di squadra che ci caratterizza da sempre».