Sindaco a Milano Albertini scarica il terzo polo «Grazie, ma non mi candido»

«Uno schiaffo al Terzo polo». Così il ministro della Difesa e coordinatore nazionale del Pdl Ignazio La Russa ha commentato la rinuncia di Gabriele Albertini (foto a sinistra) a candidarsi sindaco di Milano. Dopo gli equivoci dei giorni scorsi il parlamentare europeo del Pdl ha pubblicato sul proprio sito personale la lettera inviata ai «triumviri» del nuovo polo, Gianfranco Fini, Pier Ferdinando Casini e Francesco Rutelli. Nella missiva l’ex sindaco spiega che «allo stato, non esistono tutte quelle condizioni, che, fin dall’inizio di questo nostro dialogo e ripetutamente, vi ho rappresentato come necessarie e indispensabili perché mi senta e possa svolgere un ruolo utile e veramente efficace».