Un sindaco non fa passare i Tir in arrivo dalla Campania

Lamezia Terme Il sindaco di Lamezia Terme, Gianni Speranza, è contrario all’arrivo in Calabria dei rifiuti dalla Campania e lo dimostra con una ordinanza che vieta il transito, su tutto il territorio comunale, dei mezzi che li trasportano provenienti da altre regioni. Ma nonostante questo provvedimento il conferimento nella discarica di Pianopoli, comune limitrofo a quello di Lamezia, prosegue normalmente.
Speranza ritiene che quanto sta accadendo sia «gravissimo. Sono stupito perchè in questo modo non solo si butta la Calabria, una regione che vive una situazione drammatica e di grande difficoltà per diversi motivi, nell’emergenza, ma perchè si apre un centro di grandi affari sulla questione rifiuti proprio vicino alla mia città».
Completamente all’oscuro dell’ordinanza emessa da Speranza è il sindaco di Pianopoli, Gianluca Cuda. «Speranza - ha detto Cuda - non mi ha fatto nemmeno una telefonata per discutere insieme di quanto sta accadendo».
Ma anche dopo la decisione del sindaco di Lamezia il conferimento proseguirà normalmente. I camion provenienti dalla Campania, infatti, arrivano a Lamezia attraverso l’autostrada e poi percorrono una strada statale per raggiungere la discarica di Pianopoli. Solamente una apposita ordinanza dell’Anas potrebbe impedire il loro transito sulla statale. La polizia municipale di Lamezia Terme sta intanto predisponendo la segnaletica che vieta l’accesso alla città e i vigili urbani controlleranno che i camion non entrino nel territorio comunale.
Il sindaco di Lamezia, spiegando le ragioni che hanno portato all’ordinanza, ha evidenziato che continuerà a «tutelare al meglio la salute dei cittadini e mi opporrò alla nascita di un business dei rifiuti nel nostro territorio. Non è chiusura al dramma che gli altri stanno vivendo ma sono convinto che nel Mezzogiorno si utilizzano i drammi per fare soldi, si creano le emergenze per fare business».
Ieri mattinauna decina di camion hanno conferito nella discarica della Daneco di Pianopoli trecento tonnellate di rifiuti. L’operazione andrà avanti per dieci giorni fino al raggiungimento del limite previsto dall’ordinanza del Commissario delegato al superamento dell’emergenza sui rifiuti della Calabria, Giuseppe Scopelliti. Il conferimento non avverrà oggi e domani perchè l’impianto della Daneco è chiuso nei giorni festivi.