Il sindaco: «Le nozze Pitt-Jolie? Io me ne vado dal parrucchiere»

da Como

«Chisseneimporta se si sposano o no. Ci sono cose ben più importanti a cui pensare».
La gente del posto se la ride di questo matrimonio fantasma. Nessuna emozione, nessuna curiosità per queste nozze tra star di Hollywood. La gente fa spallucce e ha altro da pensare. Così, molti ignorano allegramente quanto potrebbe avvenire alle porte di Como. Vale a dire il matrimonio fra Brad Pitt e Angelina Jolie che dovrebbe (forse) avvenire oggi a Cernobbio, sul lago di Como. Indifferenza va bene, anche se sotto sotto qualche domandina i comaschi se la fanno. Si chiedono, per esempio, come sarà vestita la sposa, come mai hanno scelto il Lario, perché tutta questa attenzione «per un matrimonio come gli altri».
Intanto non si riesce ad andare oltre ai rumors; e dei due attori neanche l'ombra. L’altra sera il jet privato non è giunto a Malpensa e c'è chi dice che Angelina sia rimasta nella sua casa a Parigi per tutto il giorno mentre lui avrebbe accompagnato per una passeggiata i figli adottivi Zagara e Maddox. Non convince la smentita fatta dal portavoce di Brad Pitt, che appare decisamente tardiva visto che se ne parla da diverse settimane. Non convince perché ieri si è saputo che l’attore avrebbe dato l’addio al celibato facendo rafting sul Gange. E così la smentita non ha assolutamente fermato le «truppe cammellate» dell'informazione che continuano ad arrivare nel Comasco.
A Cernobbio tutto è pronto per il grande evento. Tra i vari pettegolezzi si aggiunge anche chi dice che la vera location non sarebbe Villa d'Este ma Villa Serbelloni di Bellagio, dal 1959 sede della Fondazione Rockefeller di New York e che ha ospitato anche il Presidente John Fitzgerald Kennedy. Una villa dotata di uno splendido parco botanico e alcune grotte.
Si dice anche che i due attori stiano mantenendo questo misterioso atteggiamento perché avrebbero preso accordi con il settimanale The Insider per i diritti. Ma si vocifera pure che l'alone di mistero sia legato a un documento che i due futuri sposi avrebbero fatto firmare a tutte le parti interessate per mantenere l'assoluto riserbo, che, se violato, comporterebbe pesantissime penali. Nel contempo il sindaco di Cernobbio, Simona Saladini, dopo essere andata puntualmente dal parrucchiere, dovrebbe tornarci stamattina presto, e fa sapere di essere stata contattata da giornalisti di tutto il mondo, anche da Oslo e da Mosca.
L’altro ieri sera, invece, sono finiti i lavori di abbellimento del parco di Villa Oleandra a Laglio dove attorno alla recinzione sono stati posizionati alti pannelli che impediscono sguardi indiscreti. Tra le troupe giornalistiche già mobilitate, quelle di Studio Aperto, Verissimo e Domenica In, pronte a lunghe dirette. Se Brad e Angelina fossero arrivati a Malpensa, secondo i bene informati, il programma prevederebbe un trasferimento a Milano in limousine, shopping nel capoluogo lombardo mentre ieri lo staff dei due attori sarebbe andato al Consolato americano per ritirare tutta la documentazione necessaria. Il condizionale è d’obbigo. Fino a quando non si vedono gli sposi, tutto rimane una grossa indiscrezione.