Il sindaco parlerà della tassa d’ingresso in consiglio il 30 gennaio. Formigoni: «Per potenziare le ferrovie in arrivo 1.300 milioni» Smog, il ticket si riduce ai Bastioni La Moratti: «Il pedaggio si fa, è nel programma». Ma l’area sarà più picc

Il ticket d’ingresso in città si riduce. E, probabilmente, dovrà essere pagato solo all’interno della Cerchia dei Bastioni. E soltanto dai mezzi commerciali e dalle auto alimentate a gasolio. Escluse le euro 4. È questa l’ultima versione della tassa d’ingresso dopo l’incontro di Letizia Moratti con i partiti del centrodestra. Che, d’accordo, in attesa dell’audizione del sindaco il 30 gennaio in consiglio comunale, hanno presentato un ordine del giorno con tutte le misure anti-smog da adottare: aumento di metrò, tram e bus, l’incremento delle corsie riservate, l’estensione delle sosta con strisce gialle e blu, lo sviluppo della rete delle piste ciclabili, la razionalizzazione della circolazione e del carico-scarico dei veicoli commerciali, la conversione a metano degli impianti termici comunali e gli incentivi per la trasformazione degli impianti privati. E poi l’impegno alla costruzione di nuove metropolitane, il rafforzamento dei controlli su auto e caldaie.
E intanto dall’India, il presidente della Regione, Roberto Formigoni, annuncia una serie di investimenti per potenziare i treni delle Ferrovie nord e in generale il trasporto pubblico. «Siamo pronti a mettere 1.300 milioni di euro per avere nel giro di tre anni nuovi convogli e posti in più sugli autobus per i pendolari» assicura.