Il sindaco a Penati: «Tangenziale est priorità per Milano»

Stamani Letizia Moratti si incontra con Filippo Penati. Appuntamento a Palazzo Isimbardi, che arriva dopo il «sì» del presidente della Provincia a fare squadra sulle grandi opere viabilistiche. «Opere che si devono progettare nella certezza di realizzarle al meglio» secondo il sindaco di Milano, perché «Milano ha bisogno delle migliori risposte possibili». Quelle «risposte» attese per offrire una migliore qualità di servizi ai cittadini lombardi che ogni giorno sbarcano a Milano per lavorare.
Priorità che, secondo Letizia Moratti, deve vedere un’accelerazione della Tangenziale est esterna (Tem) che «terrebbe fuori Milano quel traffico di persone, ma anche di mezzi, che non hanno la nostra città come destinazione finale». Ma, stamani, l’amministrazione comunale e quella provinciale discuteranno pure delle strategie del Comune sulle partecipazioni che detiene in Sea, Serravalle e Serenissima ma anche dell’ipotesi già lanciata da Penati di una super-holding, Asam, che diventi la cassaforte delle partecipate. Temi, dunque, fondamentali per lo sviluppo di Milano, che sono pure nell’agenda del centrosinistra e che, sempre oggi, saranno toccati nell’appuntamento dei diesse milanesi con Piero Fassino.