La sindaco riconsegna la città ai no global

Quelle di Marta Vincenzi sembravano solo parole. Un commento senza costi sul «no» alla commissione d’inchiesta sul G8 e con tanti benefici per una maggioranzae che ha bisogno di tenersi stretti i compagni della sinistra radicale. Una serie di accuse contro chi ha votato contro la commissione e anche, neppure troppo tra le righe, contro se stessa, visto che la sindaco ha sparato su chi «ha voluto sommare ai giochi di potere del G8 i giochi di “palazzo” nella sua versione attuale», dimenticando ad esempio che proprio lei, durante il G8, era ad ossequiare quei «giochi di potere del G8» nelle vesti di presidente della Provincia, (...)