Il sindaco taglia l’Ici a tutti i milanesi

E adesso «chiamatelo pure miracolo a Milano». Ma non è un film. Il vicesindaco Riccardo De Corato snocciola le linee guida del bilancio 2007 appena dettate da Letizia Moratti a consiglieri e assessori della Cdl riuniti per circa tre ore a Palazzo Marino. I milanesi - tutti - risparmieranno sull’Ici. Il Comune ridurrà dal 5 al 4,7 per mille l’imposta sulla prima casa, tradotto, il risparmio medio sarà di circa l’8 per cento, tra i quaranta e cinquanta euro all’anno per ogni famiglia. Meno tasse per tutti, è stata la battaglia portata avanti nelle scorse settimane soprattutto da Forza Italia. Bene l’azzeramento dell’Ici per circa centomila famiglie più bisognose, come aveva già anticipato la Moratti, ma serviva il passo in più e ieri è arrivato, col plauso di tutta la maggioranza. Anche sull’esenzione, cambiano le condizioni: il tetto del reddito minimo annuale non sarà di 15mila euro, come aveva previsto inizialmente il sindaco, ma salirà a 17mila e sarà calcolato non più sulla dichiarazione del reddito ma secondo il parametro Ise, (...)