Il sindaco taglia quattro cipressi: multa da 20mila euro

Costa cara al sindaco di Sassocorvaro (Pesaro), Flavio Fabbri, la decisione di abbattere quattro cipressi. Il primo cittadino del paese ha infatti deciso di tagliare quattro alberi, due dei quali secolari, che si trovavano all’interno del cimitero. Secondo il Corpo forestale dello Stato però quei quattro esemplari di cipressi erano di particolare pregio e oltre che di notevoli dimensioni (12 metri di altezza per un diametro fra i 35 e i 65 centimetri). Per questa ragione ora il sindaco dovrà pagare una sanzione massima che supera i ventimila euro. L’abbattimento era avvenuto alla fine di febbraio, ma le indagini svolte dalla Forestale hanno permesso di accertare che il taglio è stato eseguito su disposizione del responsabile dell’Ufficio tecnico comunale senza la necessaria autorizzazione. Secondo una legge regionale l’abbattimento dei cipressi è possibile solo in alcuni casi e, comunque, solo in seguito al rilascio di una specifica autorizzazione.