Sinfonie di Bach per i luterani

«La musica è un altro modo di annunciare il Vangelo», spiega Ulrich Eckert, pastore luterano, 40 anni, nato in Austria da genitori tedeschi. Per la Chiesa Luterana Protestante, le feste natalizie sono scandite dalle sinfonie di Bach e dai canti del grande coro che da trent’anni scandisce la vita spirituale della comunità milanese che si riunisce nella chiesa di via Marco de Marchi. Deciso è il messaggio di Eckert ai luterani milanesi, in prevalenza tedeschi e svizzeri: «Natale vuol dire solidarietà verso le fasce sociali più deboli: dobbiamo essere attenti ai fatti più che alle parole». Ai fedeli ricorda, riferendosi ai Re Magi citati nel Vangelo, l’attenzione verso i Paesi poveri: «Impariamo anche a Milano ad allargare il nostro orizzonte».