Single miliardario papà a tutti i costi «affitta» due donne e ora ha tre figli

«Ai miei piccoli non è mai mancata la madre. Ho amici separati in situazioni più difficili»

Erica Orsini

da Londra

Papà a tutti i costi. «Chi l'ha detto che soltanto una mamma single può allevare una famiglia felice»? È sicuramente anche una sfida quella che un giorno Ian Mucklejohn, una scapolo miliardario britannico, ha voluto lanciare quando ha deciso di avere dei figli pur continuando a vivere senza una donna accanto. Ma è anche una vocazione irrefrenabile, cresciuta nel suo intimo, che l'ha spinto oltre i confini del suo Paese pur di riuscire nel suo intento. La sua storia è stata raccontata ieri nel programma I'm the daddy trasmesso dalla Bbc in prima serata. Cinque anni fa questo signore entrò nella storia della Gran Bretagna perché fu il primo uomo «single» ad aver avuto dei figli grazie all'inseminazione artificiale. Il racconto a questo punto si fa complicato sia dal punto tecnico che sotto il profilo emotivo. Diciamo che a 58 anni il signor Mucklejohn, una carriera molto ben avviata e parecchi soldi da parte, si accorge che quello che più gli manca nella vita è un figlio, ma non vuole trovarsi una compagna soltanto per farle scodellare degli eredi. Così, con l'aiuto di Internet fa qualcosa che in Inghilterra non sarebbe legale. Feconda l'ovulo di una donatrice californiana e paga una seconda signora che partorisca il frutto di quest'amore «virtuale». Il tutto costa 50mila dollari, ma il risultato vale la pena. Perché i figli, alla fine, sono tre: Piers, Lars e Ian.
Dopo cinque anni la Bbc ha filmato questa strana famiglia. Un papà senza moglie e tre bambini con due mamme. Una «biologica» e l'altra surrogata. I tre gemelli le hanno incontrate entrambe proprio di recente perché il padre pensa che questi legami sono importanti anche se lui rimane convinto che i suoi figli non sentano affatto la mancanza di una madre poiché nelle loro vite questo concetto, semplicemente, non è mai esistito. «I miei bambini sono il prodotto di una famiglia con un genitore single, come i figli di tanti miei amici e di molte altre persone», ha dichiarato Mucklejohn. Ma lui è una sorta di «vedovo volontario» e molti hanno definito la sua esperienza una follia dei tempi moderni. Sulla sua scelta così radicale questo papà speciale ha scritto un libro And Then There Were Three che significa «E alla fine furono tre».