Siniora: ministri dormite nel Palazzo del governo

Beirut. Il premier libanese Fuad Siniora ha invitato i suoi ministri a restare nel palazzo del Gran Serraglio, la sede del governo, nel cuore di Beirut, «per motivi di sicurezza». Un invito, ha detto il ministro ad interim degli interni Ahmed Fatfat, che è stato già accolto da alcuni membri del governo «a causa - ha precisato - di problemi connessi al trasporto». Il ministro dell'istruzione Khaled Qabbani ha puntualizzato che Siniora ha lasciato ai ministri di decidere se restare nel Gran Serraglio, luogo nel quale sarebbe opportuno rimanere almeno fino a quando non sarà stata completata la formazione del Tribunale internazionale chiamato a giudicare i responsabili dell'assassinio dell'ex premier Rafik Hariri, il 14 febbraio 2005. Uno dei cinque ministri dei movimenti sciiti filosiriani Hezbollah e Amal che si sono dimessi l'11 novembre dal governo ha dichiarato di non essere al corrente del consiglio dato da Siniora. La proposta del premier ai membri del suo governo perché dormano «al sicuro» nel Gran Serraglio è giunta all'indomani dell'assassinio di Pierre Gemayel.