«Sinistra divisa sulle grandi questioni»

«Il centrosinistra senza leader è diviso su Irak e Quirinale», mentre la Casa delle Libertà «è unita e gode di una vera guida come Berlusconi». Il leader della Dc Gianfranco Rotondi è intervenuto sul dibattito relativo alla missione militare in Medioriente: «È singolare che la coalizione di centrosinistra sia divisa sulle prime due questione che la nuova legislatura dovrà affrontare, l’Irak e il Quirinale. Il 30 giugno si dovrà rifinanziare la missione italiana. La sinistra si divide e si lacera ancora, come sempre, e non si è ancora capito chi è il leader. Quanto al Quirinale, a nessuno sfugge che a sinistra molti frullano fango per mettere fuori gioco alcuni candidati della sinistra. Bisogna dare atto - ha concluso Rotondi - che la Cdl non si è mai divisa in cinque anni sulle grandi questioni di governo, perché gode di un leader vero e da tutti riconosciuto come Silvio Berlusconi».