La sinistra Prc a Rutelli: via la Merloni

«A ciascuno i suoi estremisti, e il cosiddetto centro moderato non fa eccezione». Così la Sinistra critica (una delle minoranze di Rifondazione comunista) delle Marche commenta la candidatura della presidente regionale di Confindustria Maria Paola Merloni nella Margherita. Una candidatura che Sinistra critica legge come «un ricatto ai lavoratori», chiedendo a Rutelli di ritirarla. «Al pari di quanti fanno polemica sui candidati di Rifondazione comunista Caruso, Luxuria e Ferrando, che respingiamo come una grave e inquietante ingerenza - dicono gli aderenti a Sinistra critica -, lanciamo l’allarme per il pericolo democratico rappresentato dalla candidatura di Maria Paola Merloni e denunciamo il carattere palesemente intimidatorio di tale candidatura nei confronti dei lavoratori». Il coordinatore marchigiano di An, Carlo Ciccioli, si dichiara «sconcertato» per la scelta della Merloni. Mentre il presidente di Confindustria, Luca Cordero di Montezemolo, si congratula con l’imprenditrice: «Ha colto in pieno i valori di indipendenza e autonomia del nostro sistema associativo».