La Sinistra si spacca sulle foibe

La provincia di Genova si dimentica delle foibe. An presenta una mozione. La maggioranza che appoggia Repetto si spacca. Alla fine, dopo un paio d'ore di dibattito in aula, la sinistra Arcobaleno abbandona il consiglio provinciale e il documento dell'opposizione passa con i voti del gruppo del Pd. I massacri degli italiani perpetrati dai comunisti titini intorno alla penisola istriana dovevano essere ricordati con la partecipazione dell'amministrazione provinciale a eventi e manifestazioni. Così recitava la mozione approvata tre anni fa. Tuttavia, in tutti questi anni, l'amministrazione Repetto ha solo preso in considerazione il sostegno a un'iniziativa culturale. Un convegno a Genova sulle opere del poeta esule Enrico Morovic. Troppo poco per An. Uno schiaffo alla memoria dei nostri connazionali che soltanto per avere la colpa di essere italiani furono trucidati a migliaia dai comunisti. Adesso la tragedia delle foibe sarà, nonostante il forte contrasto della sinistra Arcobaleno, finalmente ricordata degnamente nei prossimi anni dalla giunta Repetto. La prima vittoria, oltre all'approvazione della mozione di An, è l'impegno di fare partecipare il gonfalone provinciale alle prossime manifestazioni della memoria che sono in programma a Basovizza a maggio.