Sinistra spaccata su Villa Scassi

Il futuro dell'ospedale Villa Scassi manda in crisi la maggioranza di sinistra nel Centro-Ovest. Seduta fiume ieri nel Municipio, toni concitati e clamorosa bocciatura per il Pd del presidente Domenico Minniti. Che alla fine va sotto sull'ordine del giorno presentato da Caterina Grisanzio (Sinistra democratica-Gruppo misto), Roberta Mongiardini (Rc) e Roberto Ciffarelli (Misto), e sostenuto dal centrodestra. Nel documento si chiedeva al parlamentino di esprimersi a favore del mantenimento dell'ospedale «quale polo di riferimento per Sampierdarena e le aree limitrofe». Il capogruppo di Forza Italia, Fabio Costa, canta vittoria: «Il municipio per la seconda volta va in minoranza, prima sui blocchi stradali, ora sull'ospedale Villa Scassi. È evidente la crisi profonda all'interno della sinistra».