«Una sintesi superba»

Pubblichiamo la lettera sul Cesare che Giovacchino Forzano scrisse a Benito Mussolini il 14 febbraio 1932.

Eccellenza,
sono due giorni che studio il Suo Cesare e sento il desiderio di dirLe tutta la mia ammirazione; è una sintesi superba per chiarezza ed efficacia; in poche pagine dattilografate Ella ha martellato una serie di bassorilievi che, in movimento, porteranno per il mondo tutto un gloriosissimo mondo. Meraviglioso. Del resto accade sempre così quando l’E.V. considera teatralmente un determinato momento storico. (E anche quando non lo considera teatralmente). Grazie di aver pensato a me per la esecuzione materiale.