Siracusa, muore dopo operazione al braccio fratturato: cinque indagati

Siracusa - Cinque, tra medici e infermieri, risultano indagati per la morte di Ornella Cassola, 63 anni, deceduta venerdì scorso, 20 ore dopo un'operazione a un braccio fratturato all'ospedale Umberto I di Siracusa. Il magistrato Manuela D'Alitto, che aveva aperto un fascicolo in seguito alla denuncia dei familiari presentata alla polizia, ha disposto l'autopsia, eseguita ieri dal medico legale Francesco Coco nell'obitorio del nosocomio. L'esame autoptico attribuirebbe il decesso a una tromboembolia polmonare. Già sequestrate le cartelle cliniche. I figli della donna nella loro dettagliata denuncia puntano il dito contro presunte negligenze e l'insufficienza delle cure praticate successivamente all'operazione. Oggi il magistrato attende la relazione del medico legale, che potrebbe fare chiarezza sull'esistenza o meno di un nesso tra la morte della paziente e l'intervento o le cure prestate dal personale sanitario.