Siria Entra in vigore l’embargo delle armi deciso dalla Ue

L'Unione europea ha imposto da oggi l’embargo sulle armi alla Siria a seguito delle violente repressioni delle proteste da parte del regime e proibisce a 13 membri del governo di Damasco di viaggiare nei 27 Paesi dell’Unione. Inoltre l'Europa provvederà a congelare i beni di questi 13 funzionari, fra i quali non è però compreso Bashar Assad. L’accordo per l'imposizione delle sanzioni era stato raggiunto venerdì, ma la decisione di ieri da parte di tutti i 27 governi era richiesta per l’approvazione formale.