La Siria: siamo pronti a entrare in guerra

«Benvenuti alla guerra regionale»: così il ministro degli Esteri siriano Moallem ha fatto sapere che Damasco è pronta ad entrare nel conflitto a fianco degli hezbollah. Moallem, a Beirut per la riunione di oggi dei capi delle diplomazie arabe, ha detto che la Siria è pronta ad affrontare un possibile conflitto se l’aggressione israeliana continua: «Come ministro degli Esteri spero di poter combattere». Intanto il Libano respinge la bozza Onu sulla tregua e Gerusalemme lancia l’allarme: «I razzi hezbollah possono colpire Tel Aviv».