Sirianni svela a Primocanale i nomi dei peccatori genovesi

Da una recente indagine risulta che i genovesi e i liguri hanno in loro un po’ di tutti i cosidetti «peccati» o vizi capitali. Un po’ sono avari, un po’ superbi, un po’ golosi, un po’ lussuriosi, un po’ irosi, un po’ accidiosi.
Ma sarà vero? Partendo da questo dubbio nasce il nuovo programma televisivo ideato e condotto da Vittorio Sirianni su Primocanale.
«Sarà un viaggio - dice Sirianni - attraverso i sette peccati capitali visti in chiave ligure. Un viaggio che vedrà ogni puntata dedicata ad un peccato».
La tramissione andrà in onda tutti i venerdì (ore 21) con varie repliche: ci saranno, a fianco del conduttore, due «personaggi chiave». Una psicologa, analista, medico la dottoressa Susy De Martini e quindi l’ex «play boy» per eccellenza Gigi Rizzi, che ritorna sul piccolo schermo dopo il successo dell’Isola dei famosi.
Rizzi, rientrato dalla California, nella sua città ha accettato di raccontare e raccontarsi, in chiave ovviamente divertente, sulla scia di questi vizi capitali. Ogni puntata avrà poi (grazie alla regia satellitare di Primocanale) collegamenti «esterni» con alcune fra le più belle case dei genovesi dove vi saranno i veri «peccatori» guidati da Michele Serranno. Saranno loro a rivelarsi in tutti i loro «piccoli vizi» e a raccontare tutto quello che sanno su questi difetti dei liguri.
La prima puntata è dedicata, ovviamente, all’avarizia. Sono avari o no i genovesi? E i liguri? Ci saranno, a tal proposito, contributi filmati e servizi (anche un po’ «peccaminosi») dalle varie aree regionali: da Sanremo, da Savona, da Spezia. Anche loro sono avari? Vedremo.
A seguire avremo la puntata sulla lussuria e poi, via, via il viaggio proseguirà. Nel contesto del programma ci sarà poi un’«intervista infernale», ad un personaggio conosciuto e importante della città o della regione. Il primo a sottomettersi a questa «confessione» sarà l’ex governatore Sandro Biasotti.
I telespettatori potranno inviare le loro «e.mail» sul tema della puntata: le più belle definizioni o battute sul peccato protagonista saranno premiate.
La regia è di Alberto Mereta, il coordinatore tecnico di Francesco Manzitti. «Alla fine del ciclo - conferma il conduttore - cercheremo di capire qual è davvero il peccato più frequente dei genovesi e dei liguri. Sarà un vero viaggio dantesco intorno alla Lanterna».