Il siriano Khaddam: formo governo in esilio Assad cadrà presto

L'ex vicepresidente siriano Abdel Halim Khaddam, che vive a Parigi e di recente ha dichiarato di lavorare alla caduta del regime del presidente Bashir al-Assad, in un’intervista al settimanale Der Spiegel ha affermato di stare formando un governo siriano in esilio e di prevedere che Assad cadrà entro quest'anno. Secondo Khaddam, infatti, il presidente siriano si trova a dover far fronte alla pressione congiunta dei problemi economici del suo Paese e dell'inchiesta Onu sull’assassinio dell'ex premier libanese Hariri, per il quale Khaddam accusa apertamente Assad: «Sono convinto che l'ordine sia venuto da Assad». «La sua caduta è già cominciata. Non credo che il suo regime regga fino alla fine dell'anno», ha aggiunto. Khaddam ha ammesso di star lavorando per formare un governo in esilio e di essere pronto a lavorare tanto con i leader islamici quanto con il Baath. Secondo Khaddam, «la maggioranza dei baathisti in Siria si è da tempo messa contro il regime» di Damasco.