Sirma rinuncia al listino

Le turbolenze dei mercati finanziari provocano un altro stop nelle quotazioni a Piazza Affari. Dopo il ritiro della società attiva nell’energia rinnovabili Fri-el, ora anche il gruppo siderurgico veneziano Sirma ha rinviato la quotazione al mercato Expandi. Ne dà notizia una nota secondo cui la decisione è stata presa dalla società «tenuto conto dell’attuale andamento dei mercati nazionali e internazionali» e d’intesa con i coordinatori Banca Imi e Banca Intermobiliare.