Sirmione ritrova la Vecchia Lugana

L’edificio in sé, a Lugana di Sirmione, proprio sull’acqua del Garda, esiste da quasi cinque secoli, ma è tornato a vivere come ristorante solo dall’11 dicembre (per gli amici, usati come «cavie») e dal 18 per tutti. La Vecchia Lugana, 030-919012, vecchialugana.com, era stata chiusa dal patron Pierantonio Ambrosi il 31 dicembre di tre inverni fa. Oggi riapre con tante ambizioni perché trent’anni di stella Michelin non passano senza lasciare tracce. Ambrosi ha richiamato a sé il vecchio chef, Carmine Gazineo, e gli ha affiancato un cuoco più giovane, Omar Bernardi, ma anche una pasticciera, Cinzia Battara. Aperta pranzo e cena (e serrata per turno il lunedì), la Vecchia Lugana entro fine 2008 si arricchirà di sette suite e diventerà una locanda di buon cibo, ottimi dolci, grandi vini e tenere coccole. Carta a parte, c’è un menu di lavoro a 40 , uno gardesano (con tanto di zuppa di pesci del Garda) a 70 e un terzo che guarda al mare e alla terra a 90.