Sironi blocca la donazione delle opere

È addolorato Andrea Sironi, il nipote di Mario Sironi. Addolorato e deluso da una Milano che nega il patrocinio al festival del cinema gaylesbico, «patrocinio che concede da vent’anni a questa parte» ricorda Sironi. Per lanciare un segnale forte, da Monaco Sironi annuncia lo sciopero della catalogazione delle opere del nonno, che ha deciso di destinare alle Civiche Raccolte d’Arte. «Il mancato finanziamento non è frutto di volontà politica, ma di un disguido che ha fatto sì che la delibera non fosse all’ordine del giorno venerdì scorso - spiega Vittorio Sgarbi, assessore alla cultura -. Domani (oggi) andrò al festival a spiegare l’accaduto». Andrea Sironi, però, conferma la sua decisione: «Non è una questione di patrocinio o meno, questa città ha dato molti segnali che hanno contribuito a rendere questi malintesi credibili. Non ho preso questa decisione contro il sindaco, ma contro la sua decisione. Non c’è persona migliore del primo cittadino - continua Sironi - per dipanare questo brutto malinteso. Io sarò felice di sentire queste parole dal sindaco di un città cui sono affezionato, ma che sembra sempre più lontana dalla tradizione illuministica che l’ha sempre connotata».